Close
Cerca
Filters

2016: l'anno dei Ramsonware

2016: l'anno dei Ramsonware

Il 2016 segna un anno prolifico per i virus "Ramsonware"

I Ramsonware sono specifici virus che, una volta infettato il PC, criptano il contenuto dell'hard disk, e chiedono un riscatto per ottenere le chiavi di decrittografia.

La crescita in questo crimine informatico è stata, finora, la più elevata del comparto, si è passati da una media di un attacco ogni 2 minuti di gennaio, ad uno ogni 40 secondi in ottobre.

Inoltre, questo "business", è stato così efficace da generare perfino formule "in franchasing" dove anche poco esperti criminali informatici, possono acquistare pacchetti preconfezionati e pronti alla diffusione.

Questi i punti salienti, nel 2016, riguardo i Ramsonware:

  • 1 azienda su 5 non ha mai ottenuto i codici di decrittografia, nemmeno dopo aver pagato il riscatto !
  • Tutti i settori sono stati colpiti, non esiste un settore immune dal fenomeno
  • Perfino i tool "educativi" forniti ai programmatori del settore sono stati utilizzati per creare pericolose varianti (Ded_Cryptor e Fantom)
  • Varianti del virus sono stati forniti di istruzioni specifiche secondo il settore colpito (Shade, ad esempio, si trasforma in spyware se "comprende" di trovarsi in un settore finanziario)
  • In mezzo alla giungla dei ramsonware sono comparsi anche varianti malcompilate o piene di bug che hanno comportato la perdita di dati anche dopo aver pagato il riscatto ed ottenuto i codici di sblocco.
  • Nuovi tool "anti-ramsonware" sono stati messi a disposizione delle maggiori software-house di protezione anti virus

Una nota positiva è data dalla costituzione del progetto "No More Ramson" - trovate le informazioni QUI

Un consiglio importante: dotatevi di un sistema di protezione efficace e, in ogni caso, NON pagate mai il riscatto !

 
Lascia un commento